Crea sito

COMUNICATO STAMPA-Sabato 16 marzo ore 10.00 si terrà una manifestazione pubblica contro la costruzione della stazione elettrica di Montesano S/Marcellana

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

Sabato 16 marzo  ore 10.00 si terrà una  manifestazione pubblica contro la costruzione della stazione elettrica di Montesano S/Marcellana in pieno centro abitato della frazione Scalo  che vedrà la presenza di tutti i cittadini, studenti ed amministratori valdianesi, uniti sotto un’unica bandiera per dire “NO” a quella che viene ritenuta da molti  una “condanna a morte senza appello per il nostro  territorio”.

La lotta contro questa mostruosa opera, è una battaglia di civiltà per la salvaguardia del nostro territorio, del nostro meraviglioso patrimonio naturale, oggi messo continuamente a rischio dagli attacchi spietati delle multinazionali, che non guardano più alla vita con le sue garanzie costituzionali inalienabili, primi tra tutti: il DIRITTO ALLA SALUTE E ALLA VITA.

La manifestazione indetta nella Conferenza dei Sindaci del 1.03.2013 organizzata con il supporto ed in pieno accordo con l’Amministrazione comunale di Montesano S/Marcellana e le Istituzioni dell’intero Vallo di Diano si svolgerà con un corteo che si raccoglierà in Piazza Larocca nella frazione Scalo di Montesano e proseguirà poi in via Cesare Battisti, Via Dante, Via Garibaldi, Via XI Settembre , Via XX Settembre , Via Pantanelle, fino a raggiungere il cantiere Terna.

Saranno presenti Sua Eccellenza Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi  Teggiano – Policastro, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Montesano Sulla Marcellana, i Sindaci  dei comuni del Vallo di Diano, il Presidente della Comunità Montana “Vallo di Diano” il Presidente del  Parco Nazionale Cilento e Vallo di Diano, il Consigliere Regionale On. Donato Pica, la BBC di Buonabitacolo. Presenti alla manifestazione anche numerose associazioni tra le quali Legambiente, Italia Nostra Salerno, WWF sezione Cilento, Fare Verde Salerno, Le Formiche Operaie, l’Associazione La Ferrovia di Montesano, l’Associazione Riattivazione della Ferrovia Sicignano –Lagonegro, il Circolo Carlo Alberto di Padula, L’Associazione Fidapa di Montesano-Vallo di Diano, L’Associazione Micologica-Naturalistica-Pianetafunghi, il COPAT del Cilento –Vallo di Diano, il Get Vallo di Diano, l’ISDE Medici dell’Ambiente di Salerno, l’Associazione Alba, il Codacons del Vallo di Diano ed altre. Presenti anche numerosi comitati attivi nella provincia di Salerno, Movimento Serra per la vita, Comitato impianto biomassa di Eboli, Comitato contro il cementificio di Montecorvino e di Oliveto Citra, il Coordinamento Regionale rifiuti    e una delegazione del comitato Pacesi per la Vita di Pace della Mela, in rappresentanza di un piccolo borgo in provincia di Messina ribattezzato “il paese delle parrucche”  ovvero delle donne che stanno curando i loro tumori  causati da un elettrodotto di Terna spa.

 

 

Il Comitato

“ Nessun Dorma”

 

Click on pen to Use a Highlighter on this page
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments are closed.